Care amiche,

avete mai riflettuto sull’importanza del “dialogo”? Parlare e confrontarsi sono aspetti fondamentali della nostra vita quotidiana. In famiglia, nelle amicizie e sul lavoro questi strumenti sono utili per risolvere ogni problema. Da mamma e da moglie, cerco sempre di avere aperto un canale di comunicazione con i miei figli e mio marito. Pensiamo di essere nel secolo della comunicazione, in cui non è mai stato più facile di così comunicare con gli altri: tramite social network, whatsapp, video…Tuttavia, penso che tutte queste forme di comunicazione siano più dei monologhi in cui ognuno mantiene la propria posizione e quindi viene meno il concetto di “dialogo”, il cui principio fondamentale è il confronto. Parlare con i figli ci permette di conoscere il loro punto di vista, creando in loro un senso di fiducia. La famiglia è il luogo dove spesso i nostri figli vengono “a leccarsi le ferite”, dove cercano un rifugio sicuro. Proprio per questo, in casa, ho cercato di creare un dialogo con Lupo e Luna già da quando erano piccoli. Spesso per me entrare nel mondo degli adolescenti è un’esperienza traumatica. Cominciano i primi conflitti con il “mondo degli adulti”, le ribellioni, le pulsioni. Nonostante le difficoltà e le opinioni contrastanti, cerco di ascoltare sempre le loro idee, senza fornire sentenze, ma rassicurandoli e cercando di capire il loro stato d’animo. Spesso mi ricordo che i genitori di oggi erano gli adolescenti di ieri…

Un proverbio dice: “Parlando, si capisce la gente”, così come in famiglia, anche nelle amicizie e con il proprio partner è importantissimo dialogare per evitare fraintendimenti e per cercare di non allontanarsi. A volte, a causa dello stress e dei problemi di tutti i giorni, diamo per scontato le relazioni con i nostri cari e molti dei rapporti più importanti vanno in crisi proprio per la mancanza di dialogo. La diversità di vedute, molte volte è vista come una risorsa, un confronto che può portare a una crescita e alla ricerca di nuovi stimoli. Nella vita è importante avere rispetto delle idee di tutti, anche se diverse dalle nostre. Il cellulare sempre acceso, whatsapp sempre attivo, la televisione in sottofondo o netflix con nuove serie televisive da vedere, sono diventati i killer della comunicazione.

Quindi mie care amiche, questa sera invitate le persone che amate a cena, a tavola spegnete tutti i vostri telefoni e pc e parlate con loro, con il vostro partner e con i vostri figli.

Dialogare, nel senso forte del termine, non è semplicemente parlare con, è qualcosa di più. E’ esporre se stessi alla forza e al rigore del ragionamento.”
Paolo Flores d’Arcais

Photo by RINO PETROSINO