Ciao amiche curvy, anche quest’anno Pasqua è arrivata, ma a me sembra di aver festeggiato giusto un paio di settimane fa capodanno!
Ad ogni modo, vi ho già raccontato di quanto mi piaccia il Natale e ora è giunta l’ora di esprimere tutto l’amore che serbo per quest’altra festività (non so se si capisce che gradisco ogni genere di festeggiamento…). Quello che mi piace particolarmente della Pasqua, è quella ventata di primavera che porta con sé: decorazioni color pastello, fiori e piante che sbocciano a nuova vita, simpatici animaletti in stile favola. Insomma, la Pasqua è la rinascita: per la natura, di flora e fauna; per i cristiani, quella di Gesù e, per tutti gli altri, potrebbe essere quella interiore. Ebbene si, penso che nella vita le occasioni per ricominciare non bastino mai: abbiamo avuto modo di voltare pagina con la chiusura dell’anno passato e, ora, possiamo dire punto a capo con una nuova stagione di belle giornate (le aspettiamo con ansia); poi arriverà l’estate, dalla quale si ritorna sempre un po’ diversi e, senza neanche accorgersene, il ciclo ricomincerà.
Per tutti questi motivi (e molti altri), la Pasqua va celebrata!
Quindi, preparandomi ad abbellire casa, ho scoperto che, a differenza delle decorazioni natalizie, quelle pasquali sono più semplici da realizzare; quindi ho colto l’occasione per intrattenere un po’ i miei figli con dei divertenti lavoretti manuali. Abbiamo dipinto delle uova di plastica e, successivamente, le abbiamo appese a dei rametti accuratamente disposti in un bel vaso; abbiamo realizzato dei coniglietti con il cartoncino e realizzato teneri pulcini con la lana. Quindi, con soddisfazione, posso dire che la casa è pronta per ricevere i miei ospiti. Ora non mi resta che pensare alla tavola! Da alcuni giorni sto riflettendo su un possibile menù e sto anche facendo dei piccoli esperimenti che poi sottopongo al giudizio dei miei severissimi giudici: Lupo e Luna (confesso che spesso vorrei che Alessandro Borghese intervenisse a ribaltare il voto!).
Quello che mi sta veramente a cuore, però, è riuscire a portare l’allegria anche a tavola, quindi mi sto cimentando nella realizzazione dei pulcini con le uova sode (grazie a internet e ai suoi tutorial), di biscotti colorati a forma di coniglio (la forma la fa lo stampino, ma, purtroppo, la glassatura richiede un po’ di manualità) e, mi è venuto in mente, di preparare anche delle uova di cioccolato home made (narrano sia possibile realizzarle con l’ausilio di palloncini colorati).
Quest’anno, però, Pasqua arriva in un giorno un po’particolare: il primo aprile, il giorno degli scherzi! Magari potrei “dimenticarmi” a mettere la sorpresa nelle mie uova home made per consegnarla solo in un secondo momento (non posso non fare gli scherzi alle mie vittime… i miei figli)!
Nel frattempo i miei figli mi hanno portato a prendere le uova di cioccolato già da settimane e vi confesso che anche io come loro era incantata nella scelta, ma per motivi diversi… io pensavo alla cioccolata, Lupo e Luna erano incantati dai vari personaggi: Avangers, i Minion, Dragon Ball Super, la Principessa Sissi, i Pirati, i Minicuccioli…. Continuo a ripetermi che la cioccolata fa bene all’umore e da brava mamma curvy mi sacrificherò quando i miei figli lasceranno tutta la cioccolata… Nessuno spreco in casa, soprattutto di cioccolata!!!
Buona Pasqua amiche!!!
Vi lascio con una giusta citazione tratta dal film “Forrest Gump”

La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!