Care Lettrici e care Amiche Curvy!

Mi trovo seduta alla mia scrivania davanti al mio computer, a pensare.Tutti dormono e regna un gran silenzio…Oggi e’ stata una giornata come tante altre, piena di cose da fare, da sistemare, da incastrare…nulla di nuovo, nulla di diverso. Ma non so perche’, proprio oggi, mi “sento” diversa.

Forse un po’ piu’ triste, un po’ piu’ sola, piu’ fragile. E non so neanche dare una reale e concreta spiegazione a questo mio stato d’animo. Vi capita mai di sentirvi cosi?

Decido di sentire della musica, che spesso mi aiuta a riflettere e in lei ho modo, a volte, di trovare delle risposte. Mi capita tra le mani un disco del Maestro Ezio Bosso e lo faccio suonare.

La sua musica mi trasporta e, come se fossi un fiume in piena, mi trovo qui a scrivere senza fermarmi, ne’ riflettere.

Forse perche’ come mi piace sempre dire “la condivisione rende i fardelli piu’ leggeri”, forse perche’ condividere ci rende uomini e donne migliori

Ascolto delle sue interviste e attraverso le sue parole, a poco a poco, le lacrime affiorano come una liberazione.

Non so esattamente perche’ abbia voluto condividere con voi tutto cio’. In fondo non ci conosciamo personalmente e in genere le nostre debolezze tendiamo a condividerle con pochi eletti, che so’ un coniuge, un genitore o un amico stretto, se non addirittura decidiamo di ignorarle.

Invece ascoltando le parole di Ezio, mi sono resa conto di quanto sia importante non tenersi mai tutto dentro e questo non puo’ e non deve neanche essere considerata una debolezza, ma al contrario, una forza!

Siamo sempre alle prese con la nostra frenetica vita, che rischiamo quotidianamente di perdere di vista quello che realmente deve essere valutato importante.Un sorriso regala piu’ di quanto non possiamo immaginare, e come giustamente dice questo Uomo Straordinario :

“Un sorriso avvicina piu’ dei passi e apre piu’ porte delle chiavi”

Quando ci sentiamo giu’ non dobbiamo lasciarci andare, ma dobbiamo pensare che e’ il giusto percorso per l’inizio di un momento migliore. Non dobbiamo avere paura delle nostre fragilita’, ma diversamente dovremmo avere paura di non volerle rivelare. Bisognerebbe essere orgogliosi anche di loro , perche anche loro fanno parte di noi, della nostra personalita’ che ci caratterizza e ci rende unici. Solo rendendoci conto e accettando ogni aspetto del nostro carattere ,del nostro aspetto fisico e quindi anche le nostre tanto temute debolezze, possiamo diventare migliori…e sicuramente piu’ forti.

Vi abbraccio tutti, virtualmente, e vi ringrazio per avermi accompagnata in questo mio piccolo viaggio solitario, che spero serva anche a voi per capire ,che le nostre debolezze vanno rispettate per dar loro la possibilita’ di essere modificate in nostri punti di forza.

Photo by GIANLUCA SARAGO’