Care Amiche “curvy”,

oggi voglio semplicemente parlarvi della “felicità” che si cela dietro le piccole cose. La scorsa notte prima di addormentarmi, ho fatto un piccolo gioco, divertendomi come mi ha insegnato la mia bambina facendomi i classici “selfie con smorfie”.  Vi confesso che mi sono veramente divertita. Forse voi non sapete che il 90% dei bambini ha sorriso già nei primi due mesi di vita ed ha riso già poche settimane dopo. I bambini di sei anni ridono in media 300 volte al giorno, gli adulti solo tra le 15 e le 100 volte e i bambini, per la loro immaginazione, inventiva e capacità di meravigliarsi, per me, sono dei piccoli geni. In loro c’è il segreto della “felicità”.

Noi adulti spesso dovremmo ricordarci di quando eravamo bambini e bastavano delle piccolissime cose per renderci felici. Ora siamo troppo occupati a pensare alla carriera, al lavoro, alla casa, alle tasse…
Dovremmo scherzare di più, fare ridere o essere divertenti. Dovremmo avere la capacità di essere autoironici. L’ironia è l’unica vera ancora di salvezza a tutte le avversità della vita!

Beati quelli che sono abbastanza intelligenti per non prendersi sul serio -diceva un saggio.
La vita, spesso, è vissuta in base alla prospettiva con cui ci poniamo. Per chi tutto è tragico la sua vita è una  immensa tragedia. Capita, anche a me! Non lo vedo solo negli altri questo atteggiamento, ma ci sono giornate dove noi donne ci prendiamo troppo sul serio.  Cerchiamo di fare troppo, ci sentiamo insoddisfatte. Allora mi chiedo e chiedo a voi amiche curvy, ma chi è più felice? Dov’è la felicità?

Certo la felicità permanente nessuno riesce a raggiungerla. La vita muta di continuo, tutto passa, eventi felici, dolorosi e piacevoli. La vita è come le montagne russe e direi che è un bene che sia così altrimenti saremmo afflitti dalla noia che non ha nulla a che vedere con il piacere della quotidianità.

Pirandello diceva: “Una realtà non ci fu data e non c’è, ma dobbiamo farcela noi, se vogliamo essere: e non sarà mai una per tutti, una per sempre, ma di continuo e infinitamente mutabile.” – Uno Nessuno Centomila,

Il  vero segreto che contraddistingue i bambini e li porta a sorridere e essere felici anche 300 volte al giorno è il loro “essere sempre se stessi e sempre diversi”.

Tutti, chi più e chi meno, abbiamo, a volte, vissuto in base ad una facciata che volevamo mostrare agli altri, ma è impossibile provare felicità e benessere se non si vive secondo il proprio vero “io”.
Non dovremmo mai cercare di indossare una maschera per piacere agli altri, ciò che dovrebbe interessarci di più è il nostro benessere e questo si ottiene quando possiamo mostrarci così come siamo. Perché siamo uniche, speciali così, con i nostri mille difetti e tutte le nostre #curvy.

Questa notte vi propongo un gioco, sorridete di voi stesse, dei vostri difetti, del vostro caratteraccio.

Dormirete più serene dopo!!! Baci e sorrisi #curvy a tutte.