Care amiche curvy,

questo è l’anno di Greta Thunberg e del movimento dei ragazzi del Fridays for Future che lottano per la salvaguardia del pianeta. Fino a poche settimane fa ero indecisa se ridecorare la casa con le luci natalizie visto il freddo che c’era ma, all’improvviso, come un ciclone, è arrivata l’estate con afa e calura eccessive.

“Vivere” e sopravvivere alle temperature, spesso sopra i 30 gradi sembra un’impresa impossibile, quasi da supereroi. L’unica cosa che vorresti fare, ogni giorno, é stenderti sul letto con le lenzuola rigorosamente fresche, accendere il condizionatore al massimo e passare il tempo a leggere un libro o a vedere un bel film (magari con qualcuno che massaggi i tuoi piedi), incurante dei raggi del sole che ci sono fuori dalla finestra. Tutto questo logicamente è frutto di un mio sogno. Nella realtà, sto sopravvivendo al caldo di Roma con doccia ghiacciata, bevendo quantità indefinite di acqua e tè freddo (potrei essere una perfetta testimonial di bevande ghiacciate), bramando il momento in cui finalmente andremo al mare con la famiglia.

Nel frattempo mi chiedo come possiamo sopravvivere al caldo e ovviamente la prima cosa da fare resta l’idratazione, in particolare se si fa attività fisica (come ad esempio correre dietro ai nostri figli). Quindi, ..il primo consiglio e’ di bere molta acqua iniziando dalla mattinata, stomaco vuoto, con un bicchiere di acqua e limone (possibilmente calda), per una bella doccia purificante dei nostri organi interni, e integrando con bevande che contengano sali minerali o anche tè e caffè freddi, ma rigorosamente senza zucchero. Consiglio di preferire l’acqua naturale a quella gassata e sicuramente non rinuncerei ad un bicchiere di vino bianco fresco o ad una birretta ghiacciata, senza esagerare.

Poi, c’è da dire che per alleviare la sensazione di caldo siamo tentati, molto spesso, di cedere alla tentazione di ghiaccioli e gelati, ma ricordate di farlo con moderazione perché forniscono ulteriori calorie (oggi ne esistono di tutti i tipi anche per celiaci e vegani). Tra i cocktail sono da preferire quelli alla frutta (senza zuccheri aggiunti).

Un altro punto fondamentale per sopravvivere fuori e dentro casa, é quello di vestirsi con capi di cotone e di lino evitando totalmente quelli sintetici e super-aderenti. Inoltre, se è vero che il nero sfina, in estate saremo costrette al sacrificio prediligendo il bianco e i colori chiari.

Ora arriviamo al tema più doloroso: è fondamentale regolare la propria alimentazione in quanto in estate il nostro organismo necessita di meno calorie. Nonostante la fame che ci assilla, dobbiamo evitare i pasti abbondanti, inserire un paio di spuntini durante la giornata e preferite cibi integrali, frutta fresca e verdure oltre a sostituire salse e sughi di carne con il pomodoro fresco.

Infine, per coloro i quali sono costretti a vivere questo periodo in città a causa del lavoro, esistono anche dei vantaggi: troverete meno persone in giro, niente fila alla posta o al supermercato e… più parcheggi. Pensate che ho recentemente scoperto che a Roma ancora ci sono le strisce bianche per i parcheggi.

L’estate è quel momento in cui fa troppo caldo per fare quelle cose per cui faceva troppo freddo d’inverno.
Mark Twain

 

Photo by: FABIO LOVINO
Hairstyle & Make-up by: BEAUTY LOFT