Care amiche Curvy,

come da tradizione, quando si fa il grande salto da un anno all’altro, ci si ritrova a riflettere su ciò che nei 12 mesi appena trascorsi è andato…. e cosa no. Questa volta il ragionamento si applica a una scala maggiore: il 31 dicembre 2019 non si è chiuso solo un anno, ma un decennio: gli anni ’20 del 21° secolo. Quindi se ci pensate bene abbiamo fatto i conti non solo con gli ultimi mesi della nostra vita, ma con ben 10 anni!

Che dire, dieci anni, se ci si pensa bene, sono lunghi da descrivere: per quanto mi riguarda, un po’ ne ho combinate, come dire il fatidico “si”, vedere crescere due figli meravigliosi, mettermi in gioco e cimentarmi in progetti nuovi (come questo, che mi riguarda e vi riguarda). I miei anni ’20 sono stati ricchi di emozioni, di cose belle, di gioie, soddisfazioni, ma anche lacrime e cadute, come ogni decennio che si rispetti. Mi ritengo fortunata di questi anni e così degli ultimi mesi trascorsi, ciò non toglie che spero che il prossimo decenni possa darmi ancora di più, perché, come diceva Luciano Ligabue, chi si accontenta gode… così e così. Confesso di avere grandi aspettative soprattutto per l’anno che è appena entrato: non vi sembra un numero per forza fortunato 2020? Ha la bellezza dei vent’anni, la forza della giovinezza, la spensieratezza di chi già sa, ma ancora sogna… Dal canto mio, non punto le mie aspettative sui grandi avvenimenti della vita, quanto sulle piccole gioie del quotidiano, che sono quelle che mi fanno stare bene e mi danno la forza ogni giorno.

Certo che, però, non si può pensare di ricevere, se non si è disposti a dare, quindi è bene porsi degli obiettivi da raggiungere per cercare di migliorare sé stessi e ciò che ci circonda: io, ad esempio, voglio incrementare il numero di eventi/progetti/iniziative di volontariato che mi sono già impegnata a seguire negli anni scorsi; voglio ritagliare più tempo da dedicare alla cura del mio corpo e organizzare lunghi weekend d’avventura per la mia famiglia; dedicare più tempo alle persone alle quali voglio bene e cercare di arrabbiarmi meno. Ovviamente questi sono solo alcuni dei to do presenti nella mia lunga, infinita e assolutamente pretenziosa lista: alcuni di quei propositi li inizierò, per poi lasciarli arenare; altri finiranno nel dimenticatoio nel giro di qualche giorno; ma quelli che realizzerò, la parte più piccola di questa lista, beh, quelli faranno si che, di anno in anno, io cresca e diventi sempre più una persona migliore.

 

Buoni propositi: ama l’imperfetto tuo prossimo con l’imperfetto tuo cuore.
Charlie Brown, Charles M. Schulz

 

Photo by MARINETTA SAGLIO

Hairstyle ANNA ILARDI by FRANCO & CRISTIANO RUSSO
Per gli abiti si ringrazia la boutique l’Angoletto
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/langolettoboutique/
Per gli accessori si ringrazia: https://www.facebook.com/sochicroma/