Care amiche curvy, c’è un trand che spopola da molti anni ma che, mai come quest’anno, ha raggiunto l’apice del successo, anche grazie ai look di due famosissime icone di stile come Blake Lively e Cara Delevigne: gli abiti da uomo indossati dalle donne. La Lively, infatti, da molto tempo ritenuta una delle attrici più sexy dello star sistem americano, ha proposto svariati look maschili durante la promozione del suo ultimo film “Un piccolo favore”; Delevigne, invece, famosa soprattutto per le sue esperienze come modella e testimonial dei maggior marchi di moda internazionale, nel suo classico stile “irriverente”, si è presentata addirittura al matrimonio reale di Eugenia di York perfettamente vestita da gentleman, con tanto di cilindro e frak (unica nota femminile: le scarpe con il tacco!).

Insomma, se nella cultura popolare un uomo vestito da donna fa sempre ridere, dalla visione di una donna vestita uomo possono scaturire diverse reazioni ed emozioni (ovviamente il mio discorso è limitato a chi lo fa per una scelta di stile, non chi lo fa per motivi di identità e orientamento sessuale, perché in quel caso si prende in considerazione la sfera psicologica e del cambiamento, decisamente più profonda e impegnativa dell’analisi che sto affrontando).

Insomma: capi da uomo si o capi da uomo no?

Assolutamente sì! Da sempre le donne rubano qualche indumento dall’armadio dei partner, dei fratelli o anche dei padri, ma mai come ora questi sono diventati “must have”: come resistere a un paio di lucide Oxford o a una giacca doppio petto? Perché rinunciare alla comoda eleganza delle morbide camice rigorosamente oversize e poco segnanti? O, come esprimere tutto il proprio estro creativo con gemelli preziosi, cappelli ricercati e papillon decorati?

Mi sembra chiaro: la moda uomo ci piace, soprattutto adesso che sta diventando sempre più variegata e particolare. Il mio consiglio, però, per essere sempre super trandy e sexy, come Cara e Blake, anche quando si indossano capi da uomo, è quello di abbinarli con qualcosa di assolutamente femminile, come i tacchi vertiginosi scelti dai nostri due bellissimi esempi.

Insomma, amiche, quella degli abiti da uomo è una trovata geniale, che ci permette di essere all’ultimo grido anche con indumenti più comodi e, spesso, aiuta a nascondere quei difettucci che tutte noi abbiamo e non sopportiamo: essendo pensati per una forma diversa, risulta normale il fatto che questi indumenti vestano un po’ abbondanti e l’effetto è sicuramente sexy. Ultimo appunto: gli abiti da uomo sono una buona soluzione per mantenere un profilo basso …. O, come nel caso delle già citate Cara e Blake, per attirare tutta l’attenzione su di sé: dipende da come la si usa, ma la cosa bella è che sta a noi decidere!

Quindi, amiche curvy, buttatevi nell’armadio dell’uomo più vicino e sbizzarritevi (tanto di solito la scelta non è più di tanto variegata!).

La moda è quella che viene suggerita e che spesso è meglio evitare, lo stile invece quello che ciascuno ha e deve conservare nell’arco della sua vita.
(Giorgio Armani)

Photographer ALESSANDRO BACHIORRI

Hairstyle  ANNA ILARDI by FRANCO & CRISTIANO RUSSO

Make-up LORENA LEONARDIS

Abiti Lola Curvy Style by SANDRO FERRONE