Oggi mi è capitato di sfogliare vecchi album di foto: non quelli della galleria del cellulare, ma quelli cartacei e démodé che si usavano una volta. Li ricordate? 

Be’, insomma ,  oltre a questa bellissima foto in cui gioco con i miei figli, un po’ più giovane e un po’ più spensierata c’era una foto di me, con gli occhi luccicanti d’emozione che si toccava con le mani la pancia. Uno dei momenti più belli della mia vita, perché avevo saputo da poco di aspettare mia figlia.

Dimenticare la gravidanza è una cosa pressoché impossibile, che sia la prima oppure no, ma di certo la prima volta che scopri di essere incinta è diverso: l’emozione della gioia per aver scoperto di aspettare un figlio si somma alle emozioni de “la prima volta” che ti capita una cosa.

E’ un turbinio di emozioni fortissime e bellissime, che non riesci a gestire né a capire, ma ti s’imprimono nella pelle e lì resteranno per sempre come un tatuaggio.

E’ un momento che non si riesce a spiegare, sai che nella tua vita sta arrivando un “fagiolino” che, vuoi o non vuoi, stravolgerà completamente il tutto.

Il momento in cui scopri di essere incinta, indipendentemente dal fatto che quell’esserino per il mondo ancora non esiste, per te è già una parte imprescindibile della tua esistenza. In quel momento capisci che presto sarai “mamma” e quindi mai più sola, mai più senza uno scopo preciso, ma soprattutto scopri di avere così tanto amore che il cuore sembra esplodere.

Scoprire di essere in stato interessante (come dicono i medici), è bellissimo, eppure, allo stesso tempo, fa anche molta paura: ti chiedi che tipo di madre sarai, se ne sei all’altezza, cosa accadrebbe se tuo figlio dovesse odiarti o, ancora, se non riuscissi a renderlo felice;

Contemporaneamente ti chiedi anche cose molto più superficiali: ad esempio come sembrerai con quel pancione, se ti si gonfieranno le gambe o, anche, se sarà imbarazzante farsi lasciare il posto sui mezzi pubblici… che poi: lo cederanno?! Gioia, paura, ansia, angoscia, felicità, sono tutte le emozioni che possono sembrare contrastanti, che in un secondo si provano al solo pensiero di avere un bambino.

Quindi, amiche curvy, vi auguro che possiate tutte, un giorno, provare quest’emozione e, se l’avete già fatto, che la possiate conservare nel cuore, ancora piene d’emozione, come faccio io.

“Nel momento in cui nasce un bambino, nasce anche la madre. Lei non è mai esistita prima. Esisteva la donna, ma la madre mai. Una madre è qualcosa di assolutamente nuovo.”

Osho

Photo by GIANMARCO CHIEREGATO